Accesso ai servizi

La confraternita di Sant'Agostino

Chiesa della confraternita dei disciplinati si affaccia su via Cavour, a destra si sviluppa il castello e il suo giardino, alla sua sinistra inizia il palazzo comunale sede del centro Visita dell’ecomuseo.

Nel 1585 la visita parrocchiale dello Scarampi la cita rilevando che bene se habet. Al tempo era già proprietà dei disciplinati, due secoli dopo (1741) tuttavia a causa de suo degrado viene in parte demolita con l’adiacente chiesa di S. Maria Maddalena, oggi scomparsa, e iniziata a ricostruire l’anno successivo per opera dell’architetto conte Carlo Giacinto Roero. La sua ricostruzione, che avvenne in parte con materiale di recupero della vecchia costruzione, è di splendide linee barocche.